“Uno di noi sta mentendo”: Supposizioni #1

Eccoci giunti al primo step del gioco della Mondadori Su “Io sto mentendo” il nuovo young adult che ci permette di diventare dei veri e propri detective!
Per chi si fosse perso il primo articolo dove vengono descritti trama, identikit dei personaggi e gioco, vada QUI.

Ma ora è giunto il momento di dare le mie prime supposizioni, vi avviso pertanto sin da ora che l’articolo conterrà inevitabilmente degli SPOILER .

Per riassumere il tutto, troviamo i nostri cinque protagonisti in sala punizioni dopo che gli sono stati trovati dei cellulari (non loro e messi da qualcuno) negli zaini durante la lezione di un professore particolarmente severo.
Così l’irreprensibile e studiosa Bronwyn, lo scapestato e ribelle Nate, il fenomeno e brillante Cooper e la carina e sensibile Addy si ritrovano in punizione insieme a Simon, il creatore dell’app “Senti Questa” che svela tutti i segreti più oscuri degli studenti.
Simon che di solito tiene sempre la sua bottiglia con se, ha sete ed è costretto a bere dal rubinetto della classe.
Pochi minuti dopo cade a terra e guarda caso sia la sua EPIPEN che quelle della scuola sono sparite.
Muore poco dopo in ospedale per un’allergia alle arachidi.
Lui che stava sempre attentissimo.
Ma proprio tracce di olio di arachidi vengono trovate nel bicchiere da cui ha bevuto Simon e il cerchio si stringe, la polizia non ha dubbi: in quell’aula si trovava l’assassino.

La cosa bella del libro è che è narrata dai punti di vista di tutti e quattro i sospettati, si comprende meglio cosa provano e qual’è il loro mondo, nonché i loro segreti.

All’inizio ho pensato potesse essere un omicidio architettato da tutti stile “Assassinio sull’Orient Express” ma dovo aver letto che era l’opzione più accreditata anche dalla polizia, l’ho abbandonata.

Concentrandosi sui personaggi si vengono a scoprire cose interessanti.
Iniziamo.


04-480x480Bronwyn 
L’irreprensibile studentessa che vediamo parlare a inizio libro con Simon e con il solo desiderio di andare a Yale come tutta la sua famiglia, nasconde qualcosa che dice chiaramente che non vorrebbe mai che Simon scoprisse, perché per lei sarebbe la fine.
Lei ha infatti scaricato le domande delle verifiche di chimica, unica materia in cui aveva l’insufficienza, e ha barato per tutto l’anno copiando.
Per lei una cosa davvero terribile e per i suoi genitori sarebbe assolutamente imperdonabile.
Ma, come si capisce da una frase che dice, questo non è l’unico suo segreto.


nateNate
Il ragazzo è il capro espiatorio perfetto per questo delitto. Scoperto a spacciare erba, è fuori dal carcere minorile grazie alla libertà vigilata. Ma non ha smesso le sue attività illecite. La madre si drogava ed è morta da molti anni, il padre è perennemente ubriaco.
Se si scoprisse che Nate spaccia ancora, per lui ci sarebbe come minimo il riformatorio.


03-480x480Cooper
Il classico ragazzo bello e popolare che sta con la ragazza più bella della scuola. Suo padre lo ha praticamente obbligato a giocare a baseball quando ha visto il suo talento e ora cerca l’ingaccio in una squadra. Si capisce però che ha una relazione al di fuori di quello che sembra il rapporto perfetto con Keely (e io ho ragione di credere che sia con Leah, una ragazza della scuola screditata da Simon per le sue molteplici relazioni e che per questo ha tentato il suicidio). Si scopre anche che i suoi miglioramenti nel gioco sembrano essere dovuti a un caso di doping, anche se lui nega tutto per ora.


01-480x480Addy
Una delle ragazze più belle e popolari della scuola. Intrattiene una relazione quasi morbosa con Jake che è il fulcro della sua vita.
Fa di tutto per raggiungere la perfezione, anche sotto la pressione di sua mamma che la vuole sempre bella e splendente e la stessa cosa fa Jake.
Lei si sottomette perché ha paura di perdere il suo fidanzato ma nessuno sa che qualche mese prima, dopo essersi ubriacata, è andata a letto con TJ, un amico di Jake.
Inoltre è l’ultima persona registrata in infermeria prima della sparizione delle EPIPEN e quando viene interrogata su questo punto dice di non ricordarsi di esserci stata.


Alla luce di quanto detto, gli scenari potrebbero essere più di uno.
Tutti nascondono dei segreti, più di quelli scoperti sino a ora ma chi era tanto disperato da uccidere Simon affinché i suoi segreti non fossero scoperti?
Alla fine delle 90 pagine viene praticamente tutto a galla, dopo che viene scoperto che il prossimo post che avrebbe dovuto pubblicare Simon riguarda proprio loro quattro.
Prima di proseguire con le supposizioni voglio fare i complimenti alla scrittrice per come ha impostato il libro e alla Mondadori per aver ingegnato questo gioco, rende la lettura ancora più intrigante.
Detto questo, torniamo ai ragazzi… ovviamente ho delle preferenze nei personaggi, Nate in primis e anche Brownyn non mi dispiace e tra i due sembrano esserci delle basi anche per sviluppi amorosi futuri.
Ma se all’inizio i miei sospetti principali andavano su Cooper e Ally, ora non ne sono più tanto sicura.
Un ruolo fondamentale nella storia lo hanno anche le famiglie che continuano a mettere questi ragazzi terribilmente sotto pressione o che non vedono a un palmo dal loro naso.
Tutti devono essere perfetti e probabilmente qualcuno ha preferito uccidere Simon piuttosto che rischiare di rovinarsi la loro apparente vita perfetta.
Solo Nate è escluso da tutto ciò, in pratica è come se non avesse mai avuto i genitori e se la deve cavare da solo, per questo anche ha iniziato a spacciare.
Escludo in partenza, per ora, Nate: troppo prevedibile, è appunto il perfetto capro espiatorio ma davvero avrebbe rischiato così tanto solo per tenere nascosti i suoi spacci? Mi sembra se la cavi anche da solo per quanto difficile sia la sua vita.
Per quanto riguarda Ally, era praticamente in parità con Cooper quasi sino all’ultimo ma quando la polizia le ha rivelato il post che doveva essere pubblicato dove vi era scritto del suo tradimento, è andata subito a casa di Jake a dirgli tutto, terrorizzata perché sapeva già che l’avrebbe lasciata. Ma ha fatto trasparire, oltre allo shock una sorta quasi di sollievo motivato dalla sua insicurezza che la aveva spinta anche a tradirlo.
C’è da dire però che per ora è inspiegabile la faccenda dell’infermeria, potrebbe essere una pedina nelle mani di qualcuno? O è meno ingenua di quello che sembra?
Poi c’è Bronwyn, quando la sua famiglia ha scoperto che aveva copiato i compiti di chimica c’è stata una scena stile “tu non sei mia figlia”.
La pressione su di lei è davvero altissima e soprattutto sappiamo con certezza che ha altri segreti che ha timore vengano scoperti.
Questo ha fatto purtroppo alzare la sua percentuale di colpevolezza.
Infine c’è Cooper, certo il tradimento non sarebbe una grande sconfitta per lui perché le squadre professionali non guardano queste cose. Mentre il doping potrebbe essere un problema. Ma quando la polizia gli mostra il post dove viene accusato di aver usato steroidi lui sembra sorpreso, perché si aspettava di vedere la notizia del tradimento a Keely e non sembra particolarmente preoccupato delle accuse e nega tutto con naturelezza. O così sembra.
Alla luce di tutto quanto è stato detto vi devo dire che non ho un’idea chiara su chi potrebbe essere l’assassino di Simon ma mi è stato chiesto di dare un nome e lo farò.
Prima vi mostro le mie attuali percentuali:
Nate: 5%
Addy: 25%
Bronwyn: 30%
Cooper: 40%

Quindi dopo le prime 90 pagine, l’assassino per me è Cooper.
Lo so, non ci sono grandi prove a suo carico o meglio ce ne sono per tutti ma a pelle sin dall’inizio non mi ha convinto per niente.
Senza contare che è andato lui a cercare le EPIPEN in infermeria, potrebbe averle fatte sparire senza raccontarlo nella narrazione?
O ha convinto Addy, sua amica e amica di Keely, a essere sua complice?
Non so darvi una risposta certa, questa è solo una teoria.
Ora vado avanti a leggere.
Vi ricordo che la prossima supposizione verrà pubblicata il 15 marzo e sarà fino a pagina 137.
E voi avete acquistato il libro?
Oppure, in base a quanto ho riportato nell’articolo, chi pensate possa essere l’assassino?
Fatemi sapere!

7 thoughts on ““Uno di noi sta mentendo”: Supposizioni #1

Add yours

  1. Oh cielo wow intrigante e particolare… mi piace… purtroppo non ho potuto ancora prenderlo… e assolutamente complimenti per l’articolo è strepitoso … ti fa entrare nel libro… Grazie infinite…
    Per ora non saprei… rimando alla prossima volta…
    Che curiosità…
    Grazie infinite 💖

  2. Anche io all’inizio ho pensato subito all’omicidio comune, ma per la tua stessa ragione l’ho scartato. Spero davvero che i colpevoli non siamo né Nate, né Bronwyn perché mi piacciono proprio come personaggi (poi li shippo da morire xD). Cooper sembra il più sospetto pure a me, ma non mi spiego i post su Tumblr. Perché l’assassino avrebbe dovuto incriminarsi da solo? Che senso ha?
    ADORO la tua supposizione su Cooper e Leah! Ho pensato subito che lei fosse un personaggio che si sarebbe rivelato importante, ma questa non l’avevo proprio pensata!

    1. ANch’io lo spero perché come te li shippo da impazzire!!! Ma quanto sono teneri <3 non so se sei già andata avanti ma la ship sale ancora di piùùùùù! <3 Non lo so… nemmeno io mi spiego i post… all'inizio pensavo fossero fake ma sono troppo accurati per esserlo… ti immagini se alla fine non è nessuno di loro 4? ahahah quasi ci rimango male! XD è bellissimo parlarne… grazie di cuore <3

      1. *.* Non ci avevo proprio fatto caso!
        Ho letto le supposizioni di Caty de Il Mondo di Caty e secondo me ha super ragione lei! Prova ad andare a leggere, combacia tutto perfettamente!

      2. Nooooo! Che acuta osservatrice!!! Ho pensato che potesse non essere tra loro l’assassino ma questa cosa mi era proprio sfuggita! è una teoria bellissima e tornerebbero tante cose! WOW!

Rispondi

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: