“Rose Blood” di A.G. Howard

  1. downloadAppena ho visto la copertina di questo libro sono rimasta pietrificata e subito ho pensato a Il fantasma dell’opera che tanto amo.
    E non mi sbagliavo. Leggendo la trama si intuisce subito che vuol essere una moderna versione dell’opera di Leroux.
La scrittrice, già famosa per la serie Splintered, ci catapulta questa volta in un’atmosfera più gotica.
Ma non indugio oltre, sperando di poterlo leggere presto, ecco la segnalazione del libro.


Rose Blood 
A.G. Howard
Newton Compton
Genere: Fantasy
Pagine: 448
Uscita: 22 febbraio 2018
Prezzo cartaceo: 12,90 €
Prezzo ebook: 4,99 €

A casa, appeso al muro, ho il poster di una rosa insanguinata. Ha i petali bianchi e il liquido rosso, denso, caldo e brillante sembra grondare dall’interno. Guardando più da vicino, ci si rende conto che le gocce provengono dall’alto, dal polso di una bambina nascosta tra mucchi di foglie, che è stata punta dalle spine mentre tentava di catturare una farfalla.


28818314

Rune Germaine ha una splendida voce, paragonabile a quella di un angelo, ma è afflitta da una terribile maledizione: ogni volta che si esibisce, infatti, si sente malata e stanca, come se la bellezza del suo canto le rubasse ogni volta un po’ di vita. Sua madre, nel tentativo di aiutarla, decide di iscriverla a un conservatorio poco fuori Parigi, convinta che l’arte potrà curare la strana spossatezza di Rune. Poco dopo il suo arrivo nel collegio di Roseblood, la ragazza comincia a rendersi conto che c’è qualcosa di soprannaturale in agguato. Il misterioso ragazzo che vede spesso in cortile, infatti, non frequenta nessuna delle classi a scuola, e scompare rapidamente come è apparso non appena Rune distoglie lo sguardo. Non ci vuole molto perché tra i due nasca un’amicizia segreta. Thorne, è questo il nome del ragazzo, indossa abiti che sembrano provenire da un altro secolo e in sua presenza Rune comincia a sentirsi meglio, quasi cominciasse davvero a guarire. Ma tra i corridoi di Roseblood c’è una terribile minaccia in agguato, e l’amore tra Rune e Thorne, che comincia a sbocciare, verrà messo a dura prova. Dalla scelta di Thorne, infatti, potrebbe dipendere la salvezza di Rune o la sua completa distruzione.


L’autrice


pensive headshotAnita Grace Howard è nata nel Massachusetts e attualmente vive ad Amarillo, nel Texas. Adora nella scrittura mescolare la malinconia e il macabro e rovesciare l’atteso nell’inatteso; trae ispirazione per le sue storie da tutte le cose imperfette. Cerca sempre di dar vita a personaggi che raccontino ogni sfumatura degli esseri umani e poi, per dare un pizzico di brivido in più ai lettori, si diverte a mettere sottosopra il loro mondo.
Fin da ragazza le piaceva scrivere storie e brevi racconti, ma solo dal 2004 ha cominciato a farlo seriamente, nella speranza che un suo libro potesse essere pubblicato. Divenuta a tal proposito, autrice della serie bestseller “Splintered“, nei suoi romanzi si è ispirata ad Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll, nella speranza che questo suo tributo intrigante e psichedelico al romanzo di Carroll, potesse ispirare i lettori ad interessarsi alle storie che ha imparato ad amare durante l’infanzia.
Sposata e madre di due adolescenti, durante il tempo libero ama leggere, sciare, fare giardinaggio e andare in vacanza con i propri familiari, vacanze che spesso includono sortite estemporanee a cimiteri del 18 ° secolo.

2 thoughts on ““Rose Blood” di A.G. Howard

Add yours

  1. 😍😍😍 oh cielo santo, un remake del Fantasma dell’Opera… e questo romanzo unisce il mistero dall’Ora, e il nuovo, tempi moderni antichi che si uniscono sicuramente per creare un’opera che darà il suo segno.. Non vedo l’ora di leggerlo, grazie infinite … e complimenti per l’articolo… un abbraccio Kiss

Rispondi

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: